Alessandro Di MarcoInsegnante Dizione e Metrica

Laureato in lettere classiche, insegna dizione, lingua e letteratura italiana, greca e latina; attore e regista, allievo e poi collaboratore di Lucilla Lupaioli, ha studiato, fra gli altri, con Beatrice Bracco, Valeria B. Michelangeli, Marco Vallarino, Mauro Pini, Alex Guerra, e con Patrizia Schiavo, che l’ha diretto nello spettacolo “Umane gesta” di Lucilla Lupaioli sul palco del Gay Village 2001.

Ricercatore nel campo delle arti sceniche, della recitazione e della parola, è co-fondatore, insieme a Lucilla Lupaioli, Claudio Renzetti e Marika Cazzaniga, di Bluestocking nata nel 2010 e dell’Associazione Metamorphè, con la quale ha messo in scena: “L’opera del mendicante” di John Gay regia di A. Guerra e M. Formiconi, “Toro seduto”, scritto e diretto da Michele Franco con il patrocinio della Provincia di Roma “Scenari al di là delle barriere: un teatro per l’integrazione”, “Tuttonostro” sul tema della omogenitorialità – menzione speciale drammaturgia Festival Teatro Dei Fiori di Pescia – scritto e diretto insieme a Claudio Renzetti e Valentina Reginelli, (Europride di Roma, Rassegna “Il garofano verde” diretta da Rodolfo Di Giammarco). Autore con Lucilla Lupaioli di “Mediterraneo” diretto da Beatrice Bracco, è nel cast di “Il Minotauro” da Dürrenmatt, protagonista di “Paradise Hotel” nel 2008 e di “Cosìnterra” nel 2009, diretti da L. Lupaioli.

Dirige “Alla voce tripalio” di Sara Rosenberg, (2008) ,“Bric a Brac” (2011) e “Primodicembre” di L. Lupaioli in scena all’Auditorium epresso la Casa Famiglia Villa Glori. Con Bluestocking, realizza il progetto “Il Viaggio dell’Eroe” Scuderie della Casa dei teatri nei mesi di ottobre/novembre 2012. Nel 2013 è protagonista al Todi Festival della commedia SIAMOTUTTIGAY (Teatro Ambra Garbatella 2015 e Teatro Lo Spazio 2016); guida il gruppo di Teatro del Liceo Plinio – con il quale ha realizzato lo scorso anno lo spettacolo UNO SQUALO SPLENDENTE” di Mark Ravenhill sul bullismo e l’integrazione.